Onde d'urto focali

Onde d’urto contro la Cellulite in medicina estetica

La più recente applicazione delle onde d’urto riguarda l’estetica, in particolare per combattere la CELLULITE.

Come? Le onde di pressione colpiscono e stressano le fibre tra le cellule di grasso, aumentano il flusso ematico e linfatico. Grazie al miglioramento della circolazione,  le cellule ipertrofiche si sgonfiano facendo sparire il tipico effetto a buccia d'arancia e ridando alla pelle un aspetto più tonico e giovanile.

onde durtoQuale è l'effetto dell'onda d'urto? Le onde d'urto lavorano all'interno dell' epidermide stimolando un effetto biochimico e facilitando la divisione cellulare. Alcuni di questi effetti si evidenziano in:

  • Rassodamento dell'epidermide floscia grazie al miglioramento dell'elasticità cutanea.
  • Tonificazione muscolare.
  • Riduzione della cellulite.

Le onde d’urto hanno un’azione benefica su tutti i tipi di cellulite anche se quella edematosa risponde in tempi più brevi, poiché il tessuto si libera molto in fretta dei liquidi in eccesso. Sulla cellulite fibrosa e sclerotica i tempi sono più lunghi: su queste forme i risultati continuano a manifestarsi dopo il termine del ciclo di cura, a dimostrazione del fatto che i cambiamenti metabolici indotti dal trattamento sono profondi e continuativi nel tempo.

Le onde d’urto funzionano su cosce (nella parte esterna ed interna), glutei, e braccia. Il trattamento non è doloroso ed è ben tollerato. Non ci sono effetti collaterali, al massimo un aumento della diuresi nelle ore successive.  Allo scopo di facilitare il proprio organismo lo smaltimento delle tossine e dei grassi liberati durante le sedute, si raccomanda ai pazienti un'alimentazione a basso contenuto di grassi, di praticare una moderata attività fisica giornaliera e di bere molti liquidi.

Il numero di sedute è variabile in funzione della situazione di ciascun paziente  e del modo in cui ogni soggetto reagisce  –  In media si consiglia una seduta a settimana cui segue una seduta di pressoterapia.

COSA E’ LA CELLULITE:

La cellulite - Provocato da un'alterazione del tessuto sottocutaneo con ipertrofia delle cellule adipose, la sua formazione  deriva da un cattivo funzionamento del microcircolo venoso e linfatico che provoca  un’accentuata ritenzione idrica fra gli spazi intercellulari. Si possono distinguere tre fasi principali:

  • Fase primaria (edematosa): caratterizzata della presenza di liquidi all'interno del tessuto adiposo che causa lievi gonfiori localizzati;
  • Fase intermedia (fibrosa): i liquido in eccesso provoca lo scollamento delle cellule adipose e  la formazione di piccoli noduli causando la cosiddetta “pelle a buccia d’arancia”;
  • hFase finale (sclerotica): la pelle diventa dura al tatto e i noduli della fase intermedia crescono di dimensioni presentando avvallamenti, fino a causare la cosiddetta “pelle a materasso”.

L’insorgenza della cellulite, è legata a fattori ereditari, allo stile di vita (vita sedentaria e scarsa attività fisica, postura sbagliata, abbigliamento troppo stretto, stress, fumo) e ad un’alimentazione sbagliata (dieta ipercalorica, ricca di sodio o di grassi,  caffè, alcool). Si può combattere la cellulite bevendo molta acqua, seguire un'alimentazione corretta, praticare sport regolarmente, ed intervenire sull’inestetismo con trattamenti specifici fin dalla  fase primaria.

Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione anche di parti terze per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Cookie Policy